Please reload

Post recenti

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post in evidenza

L’età dell’estetica: c’è un’età in cui ha senso sottoporsi ad un intervento di chirurgia estetica?

12/13/2016

 

Una statistica conferma l’ascesa della domanda di chirurgia estetica nel nostro paese: una corsa al bisturi senza età, destinata ad un’affermazione dell’apparenza rispetto alla sostanza, di cui sono vittime i giovani, più vulnerabili e sensibili a questi temi. Vietato allora essere brutti. La vanità non aspetta le rughe.

Addio al difetto che fa la differenza. All ’imperfezione che arricchisce, impreziosisce, distingue, stuzzica la curiosità e l’interesse. Nell’ era dell’omologazione di massa e dell’esibizione ossessiva del corpo, la perfezione estetica è diventato un must per il giovane moderno, uno strumento di affermazione sociale del quale è praticamente impossibile fare a meno, pena l’emarginazione, l’esclusione dal branco dei simili. Insomma ieri erano i paninari, oggi sono i maniaci della chirurgia-fotocopia.

 

“Morale: i giovani italiani si piacciono sempre meno. Non sono contenti del loro corpo o, almeno, non lo sono mai del tutto. E la soluzione ai loro problemi è diventata la chirurgia estetica. Sono bastati pochi anni perché la sala operatoria finisse per tramutarsi nell’immaginario comune dei nostri ragazzi in una sorta di fabbrica dei sogni, la panacea del nuovo millennio, capace di curare ogni malessere, fisico ma anche psicologico. Un boom quello di giovani e chirurgia che, come sembrerebbe, è specchio di un disagio esistenziale mai così tangibile, giunto ormai al suo stadio più acuto, e fatto di insicurezza, disistima, isolamento, inconsapevolezze antiche e moderne, oltre alle difficoltà relazionali tipiche di tutta la generazione social. Quella nascosta dietro ad un pc, sempre pronta a photoshoppare insieme a volti e linee anche valori e riferimenti (fittizi, artefatti, posticci come non mai).

 

Il binomio giovani e chirurgia estetica è in crescita anche per un altro fattore, non è più un lusso per pochi, ma ormai è alla portata di tutti. Complice di questa attenzione fatale per il ritocco, la progressiva democratizzazione del mercato estetico: informazione e prevenzione maggiori, operazioni sempre più sofisticate, sicure, microinvasive; postoperatori sempre più sopportabili, guarigioni rapide e durature, cicatrici e altri segni praticamente invisibili, ma soprattutto prezzi sempre più accessibili al vasto pubblico che hanno di fatto trasformato la chirurgia estetica da mercato di lusso a prodotto di massa. Il target si è enormemente allargato, nonostante la strombazzatissima crisi. Oggi non serve essere benestante per operarsi. Ci sono prezzi minimi assolutamente abbordabili. Ce n’è per ogni tasca, anche la più bucata.

A rendere più cupo un quadro già di per sé poco esaltante, è poi il drastico abbassamento dell’età di approccio al bisturi: l’età di chi finisce sotto i ferri del chirurgo in Italia si attesta oggi intorno ai 14 anni.

 

Giovani e chirurgia: gli interventi chirurgici più richiesti dai giovani. Comandano liposuzione e mastoplastica additiva – La fascia più ritoccata rimane quella compresa tra i 16 e i 21, con il 50% dei ragazzi che si dicono disposti a sottoporsi a qualsiasi tipo di intervento pur di apparire più belli ed interessanti. La domanda giunge quindi opportuna. Ci chiediamo, cioè, quali sono ad oggi i tipi di intervento chirurgico più richiesti dagli adolescenti e neomaggiorenni dello Stivale?

Tra le procedure più comuni e più soft troviamo peeling chimici e microdermoabrasioni per curare l’acne, depilazione laser, rinoplastica, otoplastica, mento plastica, filler volumizzanti per le labbra ecc

A fare la parte del leone nelle preferenze (delle ragazze in questo caso) sono ancora una volta le mastoplastiche per aumentare o diminuire il seno e le liposuzioni per aspirare il grasso in eccesso.

Insomma, a guardare bene la chirurgia estetica è diventata un mercato in crescita, non controllata, e quindi altamente pericoloso soprattutto per i giovani che tendenzialmente non si informano bene di rischi e benefici di certi trattamenti.”

 

Avere dei figli adolescenti oggi significa dover anche affrontare questi temi con loro, e non è facile, perché siamo tutti bombardati da comunicazione che ci impone dei modelli quasi sempre irraggiungibili. Voi cosa ne pensate? Come affrontate l’argomento? Scrivetemi.

 

Link agli articoli citati:

http://www.istitutoesteticabellissima.it/blog/moda-stile/moda-chirurgia-estetica-i-giovani/

http://www.controcampus.it/2013/05/giovani-e-chirurgia-estetica-boom-teenagers-giovani-e-chirurgia-essere-kate-middleton-o-barbie/

http://www.benesserevillage.it/browse/for/Bellezza%20e%20moda/Chirurgia/sempre-pi-adolescenti-chiedono-aiuto-alla-chirurgia-NDU4%5C%22

 

Share on Facebook
Please reload

Seguici
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Archivio
  • Facebook - Grey Circle
  • LinkedIn - Grey Circle
  • Instagram - Grigio Circle